LA PRIMA SQUADRA FATICA MA SI IMPONE E TIENE VIVA LA SPERANZA DEI PLAYOFF


Partita difficile quella della nostra prima squadra contro l'Altobello Aleardi Barche squadra tosta che fa sudare ai nostri le proverbiali sette camicie. I ragazzi di mister Beraldo entrano in campo con le migliori intenzioni e giocano un primo tempo senza patemi corredato dalla perla di Dal Bo che fissa il risultato sul 1-0. Gran gol quello del nostro attaccante con una girata al volo. Il secondo tempo però inizia male e su una punizione generosa concessa agli ospiti arriva il pareggio. I nostri, a questo punto, sbandano e subiscono il ritorno degli avversari che, per una decina di minuti, sembrano avere addirittura le forze per fare il colpaccio. Non hanno fatto i conti però con la voglia di vincere dei nostri che, a 5 minuti dalla fine, assestano il colpo del ko. Lancio lungo e Sponchiado anticipa il portiere ospite in uscita. E' il 2-1 finale che permette ai nostri di non lasciare le speranze di raggiungere i playoff anche se Cessalto e Silea continuano a correre e sarà difficile ridurre le distanze. Fondamentale il derby del Sile di Sabato Santo, che ci dirà se i nostri potranno continuare a sperare. Brutta invece la prestazione degli juniores di mister Peron impegnati nel campo del Condor che li seguiva in classifica ad un punto. Partita senza spunti e decisa dall'unico tiro in porta degli avversari. Sconfitta comunque meritata che mette a rischio la vittoria del campionato, anche se il terzo posto e i soli 3 punti di svantaggio dalla vetta, lasciano aperte ancora le porte. Brutta anche la prestazione degli allievi di mister De Donno che perdono 3-0 in quel di Santa Bona. I nostri, mai in partita, perdono l'occasione per allontanarsi dai bassifondi della classifica. Peccato perché la gagliarda prestazione contro il Ponzano della scorsa settimana aveva indotto a più di qualche illusione. Infine buona prova dei giovanissimi di mister Ruzzenente. Partita difficile contro il Monastier, squadra terza in classifica, unica riuscita a battere la corazzata Cimapiave. ma equilibrata fino al gol ospite a 5 minuti dalla fine. A questo punto i nostri si riversano in attacco e da una bella azione sulla destra del duo Tubia-Vendramin, con palla messa al centro da quest'ultimo, viene il rigore decisivo, con il portiere avversario che travolge bomber Piotto. Si presenta dal dischetto Pietro Zanin che non sbaglia. 1-1 e risultato che fa morale per le prossime uscite.